Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Novità

Accordo ASAT - Zucchetti Hospitality per l'integrazione dei PMS

Meno burocrazia per gli associati all’Asat

Accordo ASAT - Zucchetti Hospitality per l'integrazione dei PMS

Grazie all’accordo biennale stipulato con Zucchetti Hospitality srl, Trentino Guest Card, H-Benchmark e modello Ispat C-59 «viaggeranno» sui canali del gestionale PMS.

Per gli associati all’Asat la «burocrazia» si snellisce. E questo grazie ad un accordo di collaborazione stipulato dall’Associazione con Zucchetti Hospitality, azienda leader nel settore dei software gestionali per l’ospitalità.

In virtù di tale accordo, alcuni servizi esterni attualmente gestiti manualmente dagli operatori verranno integrati ai gestionali PMS Zucchetti già in uso presso molte strutture alberghiere trentine.

In sostanza, come spiega il presidente dell’Asat Giovanni Battaiola, «tutte le strutture ricettive che usano i programmi di gestione alberghiera di Zucchetti potranno, con un’unica operazione, riuscire a generare la Trentino Guest Card per i propri ospiti, inviare i dati al software H-Benchmark e procedere con la trasmissione telematica dei movimenti turistici all’Ispat».

L’accordo in questione prevede, infatti, di integrare ai gestionali PMS Zucchetti i servizi esterni correlati alla Trentino Guest Card, al sistema H-Benchmark e all’invio all’Ispat dei modelli Ispat C-59.

La partnership durerà due anni, fino al termine del 2023. «Fino ad allora - spiega Battaiola - i nostri associati potranno aderire a tale progetto ad un canone molto basso, con il vantaggio di muovere grandi passi nella direzione di alleggerire il carico di lavoro burocratico alle imprese ricettive e agli imprenditori del settore».

In relazione a ciascun cliente già utilizzatore del gestionale PMS o a un nuovo cliente (che però dovrà acquistare il gestionale PMS), Zucchetti applicherà un canone annuale scontato di 150 euro (Iva esclusa) per ciascuna annualità o frazione di annualità in cui il cliente stipulerà il contratto (ovvero, il canone viene ripartito proporzionalmente alla frazione di anno in cui è in essere). Gli importi annuali, a partire dal 1° gennaio 2022, saranno annualmente rivalutati in funzione dell’indice Istat.

«I nostri associati - conclude Battaiola - grazie all’integrazione dei prodotti Zucchetti con le soluzioni sopra citate otterranno un vantaggio per l’estrazione dei dati, la normalizzazione, l’elaborazione, l’aggregazione e la comparazione dei dati aggregati provenienti dai gestionali PMS delle strutture ricettive».

«Siamo molto contenti - dichiara Angelo Guaragni, amministratore Zucchetti Hospitality - di aver siglato questo accordo con l’Asat, che rappresenta sicuramente un’opportunità per accelerare la digitalizzazione delle strutture ricettive del Trentino. In qualità di partner tecnologico del progetto, il nostro obiettivo non è soltanto quello di contribuire a migliorare i processi contabili, amministrativi e gestionali degli operatori del turismo, ma anche fornire loro strumenti di intelligenza artificiale per l’analisi dei dati affinché possano sviluppare al meglio le proprie strategie di promozione, commerciali e d’investimento».

Condividi la pagina