Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Novità

Consegna a domicilio di prodotti confezionati - Linee guida

Come noto con DPCM dell’11 marzo 2020 è stata disposta la sospensione delle attività dei servizi di ristorazione e somministrazione alimenti, per le quali resta consentita solo la vendita con consegna a domicilio dei prodotti confezionati, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie.

Consegna a domicilio di prodotti confezionati - Linee guida

Le aziende che effettuano la vendita dei propri prodotti alimentari con consegna a domicilio devono dunque applicare correttamente le misure atte a contenere e gestire l’emergenza epidemiologica COVID-19 integrandole con le procedure HACCP aziendali.

In particolare prestando attenzione: 

  • alla gestione delle fasi di confezionamento e di trasporto dei pasti e dei prodotti alimentari, che devono essere considerate e valutate dagli operatori nell’ambito del proprio autocontrollo;
  • nel caso di alimenti preparati dall’operatore per la consegna a domicilio, quest’ultimo dovrà fornire ai propri clienti l’elenco degli ingredienti, con particolare attenzione agli allergeni (riportare, ad esempio, quello che viene descritto nel menù o in generale messo a disposizione dei clienti all’interno dell’esercizio di vendita o di somministrazione);
  • l’operatore del settore alimentare deve gestire la cucina con il solo personale asintomatico necessario per effettuare l’attività, rispettando la distanza di almeno 1 metro tra i singoli operatori;
  • il personale deve indossare una mascherina e astenersi dal lavoro nel caso di comparsa di una sintomatologia ascrivibile a COVID 19;
  • l’operatore del settore alimentare indossa preventivamente la mascherina e i guanti all’atto della consegna degli alimenti e si trattiene lo stretto necessario alla consegna, rispettando comunque sempre la distanza di almeno 1 metro dal cliente.

in allegato trovate le linee guida da adottare per integrare le procedure HACCP aziendali attualmente in uso. 

 


Documento pdf Linee guida per la consegna a domicilio

Condividi la pagina