Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Novità

Fatturazione elettronica: servizi gratuiti QR-Code e pre-registrazione sul sito dell'Agenzia delle entrate

Sono disponibili, sul sito dell'Agenzia delle entrate (www.agenziaentrate.gov.it), i servizi gratuiti per la generazione del QR-Code (qualificabile come un “biglietto da visita digitale” contenente i dati inerenti alla propria partita IVA) e per la registrazione dell’indirizzo telematico per la ricezione delle fatture elettroniche

Fatturazione elettronica: servizi gratuiti QR-Code e pre-registrazione sul sito dell'Agenzia delle entrate

Per accedere a questi servizi, sul sito internet dell'Agenzia delle entrate, all'interno del portale dedicato "Fatture e corrispettivi" (il servizio di generazione del codice QR è anche all'interno del cassetto fiscale), è necessario avere le credenziali Spid, CNS ("Carta Nazionale dei Servizi"), Entratel o Fisconline.

I contribuenti hanno inoltre la possibilità di delegare uno o più intermediari all’utilizzo di tutte le funzionalità connesse al processo di e-fattura o delegare separatamente uno o più professionisti al solo servizio di registrazione dell’indirizzo telematico o a quello di consultazione delle fatture elettroniche.

La delega può essere conferita tramite Entratel/Fisconline o presentando il modello della delega presso un Ufficio qualsiasi dell’Agenzia.

Registrazione dell’indirizzo telematico

Il servizio di pre-registrazione consente a professionisti e imprese di comunicare “a monte” l’indirizzo telematico sul quale intendono ricevere le loro fatture elettroniche. Si ricorda, al riguardo, che i fornitori, dopo aver generato l'e-fattura, devono trasmettere il file all'Agenzia delle entrate tramite "Sistema di interscambio" ("SdI"). Sarà questo sistema, una volta verificato che la fattura contiene i dati obbligatori, a recapitarla al destinatario. Ai fini dell’effettuazione di questa scelta ed abbinare, quindi, alla propria partita IVA un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) o un "codice destinatario" (nel caso di invio dei file delle fatture su canale web service o Ftp) è necessario accedere al servizio online tramite il portale “Fatture e corrispettivi”. L’utente registrato ha la possibilità di modificare ovvero cancellare l’indirizzo telematico in qualsiasi momento. 

QR-Code generazione

Per agevolare la predisposizione e l'invio delle fatture elettroniche tramite il "SdI", l'Agenzia delle Entrate rende disponibile un altro servizio, che consente ai contribuenti titolari di partita IVA di generare un codice a barre bidimensionale da mostrare al fornitore tramite smartphone, tablet o su carta e che consente a tale ultimo soggetto di acquisire in automatico i dati del cliente. Ai fini della generazione del proprio QR-Code è sufficiente accedere al portale “Fatture e Corrispettivi” ovvero collegarsi al proprio cassetto fiscale. Il codice generato può essere salvato in formato pdf e stampato, ovvero memorizzato sul proprio telefono cellulare. Nell’ipotesi in cui vengano modificati i dati anagrafici, ovvero il numero di partita IVA, si rende necessario procedere con la distruzione del vecchio QR-Code e con la generazione di un nuovo codice.

Da ultimo, si ricorda che l'Agenzia delle entrate ha reso disponibile una procedura web gratuita (utilizzabile anche da smartphone e tablet) per generare, trasmettere e conservare le fatture elettroniche, ed un portale che offre servizi per consultare e monitorare i flussi informativi delle fatture elettroniche inviate e ricevute dal "Sistema di Interscambio" ("SdI").

 

Condividi la pagina