Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Novità

Privacy e protezione dei dati personali Regolamento (UE) 2016/679

Come noto, a decorrere dal 25 maggio 2018, il Regolamento europeo n. 679 del 2016 in materia di protezione dei dati personali “Privacy”, diverrà obbligatorio in tutti i suoi elementi nonché direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Privacy e protezione dei dati personali Regolamento (UE) 2016/679

Fino al 25 maggio prossimo, le aziende potranno continuare ad applicare le disposizioni già normalmente messe in atto secondo il Codice della Privacy (Decreto legislativo n. 196 del 2003) attualmente in vigore.

Ricordiamo che nonostante il Regolamento europeo prevalga sulla legge nazionale interna, la mera esistenza ed applicazione del Regolamento non comporta l'abrogazione automatica della legge statale regolante la medesima materia.

Per questo motivo, il legislatore nazionale ha delegato il Governo ad adottare, entro il 21 maggio 2018, uno o più decreti legislativi al fine di adeguare il quadro normativo nazionale alle disposizioni del Regolamento europeo, attendendosi ad alcuni criteri, tra cui:

  • abrogare espressamente le disposizioni del Codice della privacy incompatibili con le disposizioni contenute nel Regolamento europeo.
  • coordinare le disposizioni vigenti in materia di protezione dei dati personali con le disposizioni recate dal Regolamento europeo.
  • adeguare, nell'ambito delle modifiche al Codice della privacy, il sistema sanzionatorio penale e amministrativo vigente alle disposizioni del Regolamento europeo, con previsione di sanzioni penali e amministrative efficaci, dissuasive e proporzionate alla gravità della violazione delle disposizioni stesse.

In data 21 marzo il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e del Ministro della giustizia Andrea Orlando, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che introduce disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento europeo.

ATTENZIONE: In attesa che il provvedimento concluda il suo iter ed il quadro normativo di riferimento diventi più chiaro, consentendo un'analisi più precisa degli adempimenti a carico delle nostre imprese, evidenziamo che non è possibile suggerire azioni e soluzioni risolutive per adempiere alla normativa in materia di Privacy.

Chi avesse necessità di approfondire la materia può comunque rivolgersi direttamente ai nostri uffici di Trento (0461.923666 interno 2).

Torneremo ad informare gli associati non appena verranno emanati i decreti legislativi da parte del Governo.

 

Condividi la pagina