Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Novità

Canone RAI 2021: differimento e emendamenti milleproroghe

Il consiglio d’amministrazione della RAI ha differito al 31 marzo 2021, senza oneri aggiuntivi, il termine per il rinnovo del canone di abbonamento radiotelevisivo speciale relativo all’anno 2021.

Canone RAI 2021: differimento e emendamenti milleproroghe

Federalberghi ha chiesto in più occasioni di esonerare dal pagamento del canone RAI le imprese turistico ricettive che sono state duramente colpite dall'emergenza epidemiologica da COVID 19, evidenziando come la gran parte di tali imprese, oltre a dover fronteggiare un 2021 che sarà a dir poco critico, nel 2020 hanno versato il canone nella misura intera, pagando per un servizio che non è stato utilizzato o è stato utilizzato solo in minima parte.

Il consiglio d’amministrazione della RAI, nella seduta del 16 febbraio 2021, ha differito al 31 marzo 2021, senza oneri aggiuntivi, il termine per il rinnovo del canone di abbonamento radiotelevisivo speciale relativo all’anno 2021.

La delibera, che conferma quanto preannunciato da Federalberghi, concede di fatto una moratoria di due mesi senza alcuna maggiorazione e consente di attendere le decisioni che saranno assunte sull’argomento dal Governo e dal Parlamento.

La materia potrebbe essere definita già nei prossimi giorni, quando le Commissioni I e V della Camera dei deputati esamineranno alcuni emendamenti al decreto-legge "milleproroghe", presentati su istanza di Federalberghi, che propongono di esonerare le imprese turistico ricettive dal pagamento del canone speciale dovuto per l'anno 2021.

Condividi la pagina